Ivan Zini

Blog tecnico di un sistemista bolognese. [senza condivisione la conoscenza è inutile.]

vCenter Server 5 Virtual Appliance (vCSA) Linux Based – configuration 2a parte

Segue dalla parte prima

Vediamo le altre opzioni di configurazione del vCSA:
Nel menù vCenter Server:
Nel tab “Settings” possiamo dimensionare la size dell’inventory di host e vm (Small-Medium-Large) e configurare le porte dei vari servizi:

Nel tab “Administration”, oltre alla possibilità di cambiare la password di amministratore, è possibile abilitare o meno la connessione SSH:

Infine l’ultimo tab  è “storage” dove è possibile configurare uno share NFS dove memorizzare i log e i core files.
Una volta impostati questi parametri occorre riavviare  il vCSA per rendere effettive le modifiche.

Menù Services
Tab “Status” è possibile avviare o meno i servizi di collector di log e il vSpher Web Client:

Nel tab “Syslog” è possibile configurare le porte del servizio syslog :

Tab “Netdump” permette di configurare porta e la size del repository del coredump:

Infine tab “Autodeploy” permette di impostare porta e la size del servizio Esxi Autodeploy:

Menù Authetication

il vCenter server può essere configurato per utilizzare l’autenticazione NIS o  Active Directory:

Segue terza e ultima parte

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 183 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: