Ultimi Aggiornamenti degli Eventi

Qubes OS

Postato il

qube_logoContinuando sul tema della sicurezza informatica, Qubes OS è una distribuzione linux , free e open source (FOSS), che ha l’obiettivo di rendere sicuri desktop e laptops. Ma il concetto di sicurezza introdotto in Qubes OS travalica l’approccio tradizionale alla sicurezza di un qualunque sistema operativo, ovvero dotarsi di un buon antivirus e di un firewall software, non è più sufficiente a rendere un sistema immune sopratutto dai malware, che diventano sempre più sofisticati e che sfruttano le vulnerabilità e i bugs di molti software popolari.
L’approccio alla base di Qube OS è chiamato “security by compartmentalization“, che consente di lanciare ogni singola app (AppVMs) e software presente, tramite un istanza virtuale isolata e separata dal vero sistema, creando a tutti gli effetti dei template di  macchine virtuali dedicate per ogni applicazione che si utilizza, chiamati “domains”.
Leggi il seguito di questo post »

Tails Linux 2.0

Postato il Aggiornato il

tails-stickerTails è l’acronimo di “The Amnesic Incognito Live System” ovvero un sistema che ha lo scopo di preservare la privacy e garantire l’anonimato in rete.
Si tratta di una distribuzione linux, rilasciata sotto licenza GPL 3, basata su Debian 8 (Jessy) e su Gnome Classic Shell 2.0, ed è stata progettata per essere “live” ovvero utilizzabile direttamente tramite un supporto removibile , come le pendrive usb, o come un live CD, perchè di default è configurato per non salvare alcun dato in locale  e quindi non lascia traccia di dati sul disco nel computer che si sta utilizzando perchè lavora in  RAM, almeno che non sia l’utente a forzare questa opzione.
L’anonimato in rete e il raggiro della censura avviene inoltrando tutte le connessioni in uscita attraverso il sistema di comunicazione anonima Tor e tutte le connessioni dirette in entrata sono bloccate in quanto non anonime.
Infine vengono crittografate file, messaggi di posta elettronica e di messaggistica istantanea tramite il protocollo OpenGPG.
Leggi il seguito di questo post »

Proxmox Virtual Environment 4.0

Postato il

proxmox4Proxmox Server Solution ha rilasciato la versione 4.0 della potente piattaforma  open source di virtualizzazione Proxmox Virtual Environment.
Questa nuova versione è basata su Debian Jessie 8.2.0 con un aggiornamento al kernel 4.2QEMU in versione 2.4 e l’ultima versione del pacchetto Ceph Server 0.94.
Il cambiamento più significativo riguarda il nuovo Proxmox VE HA Manager con integrato HA Simulator e il passaggio alla virtualizzazione basata su container con Linux Containers (LXC) che sostituisce il precedente OpenVZ. Altre nuove funzionalità introdotte includono una console integrata NoVNC, DRBD9 (come technology preview), e il supporto completo di IPv6 sia per le macchine virtuali, i contenitori, e gli host.

Leggi il seguito di questo post »

LinuxDay 2015 Bologna

Postato il Aggiornato il

linuxday_fullcolor_smallIn occasione del quindicesimo Linux Day (24 ottobre 2015), giornata nazionale promossa da Italian Linux Society a sostegno di GNU/Linux e del Software Libero, l’Emilia Romagna Linux Users Group organizza:

linuxday@erlug

Nel corso della giornata, totalmente gratuita, si terranno una serie di conferenze incentrate sul sistema operativo GNU/Linux ed il Software Libero, con talk sia tecnici che di carattere introduttivo.
L’evento si terrà presso l’Istituto di istruzione superiore Belluzzi Fioravanti, in via Giovanni Domenico Cassini 3, Bologna.
Leggi il seguito di questo post »

HackInBo winter edition 2015

Postato il Aggiornato il

logo_hbEccoci al secondo appuntamento bolognese del 2015 di HackInBo, che si terra il 17 ottobre nella solita location della Sala Borsa.
Il tema di quest’edizione sarà la “Network Security”, argomento caro agli specialisti IT ma anche agli appassionati di sicurezza informatica.
I biglietti di quest’edizione, che ricordo è un evento gratuito ma con registrazione, sono finiti nel brevissimo tempo di 8 ore ma rimane attiva la lista d’attesa nel caso qualche partecipante registrato non potesse più partecipare.
Leggi il seguito di questo post »

Proxmox ve HA Cluster

Postato il

logoIn questo post  vedremo come realizzare un HA Failover Cluster utilizzando due nodi di proxmox ve 3.4.
Con l’implementazione di un cluster, si è in grado di bilanciare il carico di lavoro su diversi host, ed è generalmente consigliato per essere distribuito su almeno tre nodi per aumentare la disponibilità delle macchine virtuali (HA).
All’interno del cluster
è possibile eseguire la migrazione in tempo reale (live) delle macchine virtuali, anche se non si dispone di storage condiviso ed in  caso di manutenzione hardware, è possibile spostare “al volo” le macchine virtuali su un altro nodo, senza tempi di inattività (o downtime limitato), infatti se una macchina virtuale o contenitore (VM o CT) è configurato come HA e un host fisico va in failure la VM viene riavviata automaticamente su uno degli altri nodi che compone il cluster.
Leggi il seguito di questo post »

Gnome Boxes

Postato il

gnome_boxesNel precedente post è stato visto come gestire macchine virtuali tramite il Virtual Machine Manager come alternativa a software di terze parti come Virtualbox o vmware.
Un’altra applicazione open source che sfrutta la funzionalità di virtualizzazione nativa del kernel linux è Gnome Boxes.
Come dice il nome stesso questa applicazione è stata sviluppata dalla comunità gnome e si integra quindi perfettamente con l’ambiente desktop gnome 3 presente su una qualsiasi distribuzione linux.
Il pacchetto di installazione è presente nei repository ufficiali ed è quindi installabile tramite il packet manager della distribuzione utilizzata.
Leggi il seguito di questo post »

Virtual Machine Manager su UBUNTU/DEBIAN

Postato il

Virtual Machine Manager (virt-manager), è un’applicazione desktop, presente per le principali distribuzioni Linux, per la gestione delle macchine virtuali tramite libvirt.
Virt-manager è stato sviluppato da RedHat, rilasciato sotto licenza GNU GPL v3+, ed  offre un’ interfaccia grafica semplice, ma efficace, per la gestione delle macchine virtuali in particolare le KVM (Kernel-based Virtual Machine) ma gestisce anche le tipologie Xen e LXC (Linux Container).
Leggi il seguito di questo post »

Photon: linux by VMWARE

Postato il Aggiornato il

Photon-OSPhoton è un progetto open source di VMWARE che ha dato vita ad un sistema operativo, basato su linux (RPM based), ottimizzato e pensato per il deploy e lo sviluppo di applicazioni native nel cloud e isolate in container.
Il progetto è in fase di tecnology preview ed è stato sviluppato per essere avviato molto velocemente ed avere dimensioni molto ridotte,  completamente compatibile con le piattaforme vmware vSphere 5.5 e la recentissima 6.0.
Supporta i formati container più comuni tra cui Docker, Rocket (RKT) e Garden e include il sistema di gestione dei pacchetti Yum.
Leggi il seguito di questo post »

HackInBo 2015 Lab Edition

Postato il Aggiornato il

Logo-Mani-HackInBo-sfondo-BiancoAnche quest’anno torna HackInBo, l’evento gratuito e indipendente sulla sicurezza informatica che si svolgerà, naturalmente a Bologna,  nelle giornate del 23 e 24 Maggio.
La grande novità di questa edizione sono le due giornate in cui si svolgerà: la prima  sarà dedicata ai talk dei relatori, trattando temi di IT Security, che toccheranno materie come l’ informatica forense passando per il cyber-mobile.
Leggi il seguito di questo post »

X2GO: Remote Linux Desktop

Postato il Aggiornato il

x2go-logo-rotatedX2GO è un pacchetto open source (GPLv2) multi-piattaforma per controllare da remoto macchine linux tramite il protocollo di desktop remoto.
Si basa sulla tecnologia
NX (la stessa su cui si basa il progetto NoMachine
) che era nato per lavorare in ambienti con piccole bande di segnale e alte latenze, sfruttando al massimo la compressione e il caching dei dati.
X2Go per garantire la sicurezza delle connessioni utilizza la crittografia basata su SSH-built-in, ovvero non è necessario configurare un tunnel SSH manualmente perchè viene creato al momento della connessione.
Altra funzionalità importante è  X2Go desktop sharing con la quale è possibile accedere ad una sessione desktop già preesistente oppure cups-x2go per la gestione del server di stampa da remoto.

Leggi il seguito di questo post »

Sexilog: free syslog server per vmware.

Postato il Aggiornato il

sexilogSexilog è un free syslog server ottimizzato per gli ambienti VMware vSphere cioè per gli host esxi e per i vCenter, ma può essere utilizzato anche per la raccolta dati di macchine windows.
Sexilog offre una grande capacità di analisi di logs ma ha anche la funzione di monitoraggio in tempo reale, in combinazione con dashboards altamente personalizzabili, consultabili via interfaccia web.
SexiLog si basa sulla suite ELK, sigla composta dai componenti Elasticsearch Logstash Kibana, oltre ad alcuni strumenti Curator, Riemann e nodes.js.
Leggi il seguito di questo post »

Upgrade vmware esxi free 5.5 alla versione 6.0

Postato il Aggiornato il

esxi5-5Vmware ha rilasciato la versione 6.0 di vSphere insieme alla relativa versione free dell’hypervisor ESXi.
Qui trovate, spiegato in maniera chiara e dettagliata, le novità e le funzioni introdotte in tutta la piattaforma.
ll file binario è disponibile nella pagina di download del prodotto ed è identico sia per la versione free che per quella a pagamento, la differenza la fa ovviamente la licenza, che non ha scadenza.

Leggi il seguito di questo post »