Ivan Zini

Blog tecnico di un sistemista bolognese. [senza condivisione la conoscenza è inutile.]

OPENFILER – STORAGE NAS/SAN OPEN SOURCE 3a Parte

segue dalla parte 2a

Dopo aver installato Openfiler ed effettuato il reboot possiamo collegarci via web alla console per l’amministrazione remota del sistema.

Bisogna quindi digitare sulla barra degli indirizzi del browser:

https://<ip of openfiler host>:446

apparirà una pagina con la seguente maschera di login:

login

Figura 1. loggin in OpenFiler

l’utente di default per l’amministrazione è “openfiler” con password “password
Vi ritroverete nella gui admin alla status page:

status page

Figura 2. Admin Console: Status Screen

Da questa pagina avete sotto controllo il monitoraggio dell’hardware del sistema, il suo uptime, il suo load average, etc.., e l’accesso alle altre pagine di configurazione.

openfiler12

Figura 3. Admin Console: System Screen

In questa pagina potete configurare le impostazione del sistema come l’indirizzo IP, le reti o le vlan che possono avere accesso allo storage, impostare un high-availability/replication partner(!!) con cui replicare le informazioni per ridondanza, impostare il clock di sistema, pilotare una ups, aggiornare il sistema e dispone di un’accesso ad una shell in ssh!

ssh

Figura 4. SSH shell

volumes

Figura 5. Admin Console: Volume Manager

In questa pagina si possono creare i volumi di storage, ognuno con un file system e una eventuale configurazione Raid.
OpenFiler utilizza il
Linux Logical Volume Manager (LVM ) come volume managar e supporta sia ext3, xfs sia iscsi.
Nel mio specifico caso ho creato un intero volume iscsi  che ho aggiunto poi  come storage ai miei server vmware esx. Seguirà a breve un post su come aggiungere i volumi creati con openfiler a vmware esx.
Il tab successivo è il Quota che permette appunto di impostare la quota per ogni volume creato; ad esempio se openfiler è utilizzato in un ambiente aziendale con all’interno diversi reparti è possibile destinare una quota di 2GB a ciascun utente del gruppo “marketing” e diversamente per ciascun utente del gruppo “
engineering” destinare una quota di 10GB.

share

Figura 6. Admin Console: Share Manager

Dallo share manager si possono creare sotto directory di diversi volumi assegnando specifici servizi di rete per condividerle.
Esempio:  il reparto “marketing” utilizza essenzialmente client windows e quindi la loro cartella sarà condivisa in rete da openfiler utilizzando solo il servizio SMB/CIFS; invece il reparto “engineering” utilizza client Linux e mac, quindi la loro risorsa sarà condivisa con i servizi SMB/CIFS e NFS
Questo esempio evidenzia la flessibilità, la semplicità di utilizzo e la potenza dell’ottimo Openfiler.

openfiler_service

Figura 7. Admin Console: Service Manager

Dalla pagina del service manager è possibile abilitare o disabilitare i servizi di rete offerti da openfiler: ad esempio se si utilizza Openfiler solo come NFS server si possono disabilitare completamente altri servizi come SMB/CIFS per risparmiare memoria al sistema.
Si può abilitare Openfiler ad essere un target server per connessioni ISCSI, configurare il servizio per pilotare un ups e quindi spegnere in automatico il sistema in caso di power failure oppure abilitare of al servizio LDAP di autenticazione utenti, etc…

openfiler17

Figura 8. Admin Console: Accounts Manager

Infine vi è L’account manager che permette di definire il tipo di autenticazione.
Si può utilizzare Openfiler come LDAP server in cui gli utenti e i gruppi sono definiti localmente, oppure si può far puntare Openfiler ad un server LDAP esterno o NT Active Directory per l’autenticazione utenti/gruppi.

Una delle caratteristiche più interessanti di Openfiler è la possibilità di realizzare  un Distributed Replicated Block Device (DRBD) con un altro Openfiler in maniera sincrona o asincrona per backup e Alta Disponibilità dei dati (HA) creando un fault-tolerant data-storage cluster.

Spero che questa panoramica su Openfiler abbia potuto mettere in evidenza, almeno in parte, quanto sia ottimo e professionale questo prodotto Open Source…un grazie al team di sviluppo e mantenimento di Openfiler :)…siete grandi!!

Link utili:

About these ads

72 risposte a “OPENFILER – STORAGE NAS/SAN OPEN SOURCE 3a Parte

  1. luca 26/11/2009 alle 18:41

    su internet sembra che non sia il solo a non saper configurare openfiler, non riesco a vedere i dischi condivisi.
    se qualcuno mi puo dare una mano.
    grazie mille
    ciao

    • Ivan Zini 26/11/2009 alle 23:41

      Ciao luca
      per prima cosa controlla nel tab “Services” se è abilitato il servizio “SMB / CIFS server” sia abilitato.
      Questo servizio è il “samba” per la condivisione di cartelle.

  2. Nicola 11/12/2009 alle 11:49

    Io nemmeno riesco ad accedere ai dischi, cioè configuro il tutto, accedo al server e riesco a visualizzare tutte le pagine tranne “volumes” e “quote”, ho attivato tutti i servizi ma nulla è cambiato.

    • Ivan Zini 12/12/2009 alle 20:02

      Ciao Nicola
      potrebbe essere un problema di incompatibilità hardware.
      Che dischi e che controller usi?hai controllato la HCL?
      ciao
      IZ

  3. Paolo 22/12/2009 alle 12:11

    Come aggiungere i volumi creati ad esx?? Help… Grazie Ivan

  4. Paolo 22/12/2009 alle 12:23

    Ecco quello che mi restituisce esx quando cerco di aggiungere lo storage: “Error during the configuration of the host: NFS error: unable to mount file system: the mount request was denied by the NFS server. Check that the export exist and that the client is permitted to mount it.

    • Ivan Zini 22/12/2009 alle 15:04

      Controlla:
      -System –> Services—> NSFSv3 server sia abilitato
      -System –> Network Access Configuration –> controlla di avere autorizzato via rete l’accesso ad openfiler
      -Creato un volume ext3 e su SHARE aver dato i diritti di lettura/scruttura

      Ciao
      IZ

  5. canty81 04/01/2010 alle 01:24

    Buongiorno, recentemente ho installato openfiler e sto cercando di connetterlo ad un openldap su un’altra macchina (server samba). Sono riuscito a configurare l’accesso (credo) correttamente in quanto vedo sia gli utenti che i gruppi, ma, in qualsiasi modo definisca i permessi sulla share (o il gruppo primario), l’unico utente che vi accede è l’utente con UID=0 (Admin di dominio su samba). Non riesco ad assegnare privilegi di lettura (RO) e/o lettura/scrittura (RW) per un gruppo specifico che non sia “Domain Admins”. Qualche suggerimento?
    Vi ringrazio per la disponibilità in anticipo.

  6. Tes 20/01/2010 alle 10:09

    Salve
    Ho installato come da guida, ma sono bloccato nei volumi, ho questo messaggio con link: You can create new physical volumes.
    Se accedo al link vedo il mio disco ma non posso fare niente: Can’t create any more partitions.
    Ho abilitato tutti i servizi, dove sbaglio?

    Grazie

    • Ivan Zini 20/01/2010 alle 12:23

      Ciao
      se hai utilizzato l’intero volume per l’installazione di openfiler è naturale che tu non possa aggiungere e configurare ulteriori volumi.

      IZ

      • Mark 08/02/2010 alle 11:06

        Ho reinstallato tutto, lasciando una partizione vuota, come devo configurarla?

        Grazie

        • Ivan Zini 08/02/2010 alle 13:35

          Mark,
          vai nel tab “Volumes” e nel menù di destra clicca su “Block Devices”.
          Qui trovi l’elenco delle tue 3 partizioni di installazione rispettivamente:
          /boot
          /root
          swap
          sotto al grafico a torta, indicante le percentuali di utilizzo disco, trovi la funzione per creare una nuova partizione utilizzando lo spazio libero lasciato in precedenza.
          Successivamente crei i tuoi volumi utilizzando “add Volumes”e li configuri per le tue esigenze.

          IZ

          • Mark 09/02/2010 alle 10:39

            Grazie, ho fatto come hai detto ed ha funzionato.
            Adesso però non so come configurare i permessi, sono molto newbie!

          • Ivan Zini 09/02/2010 alle 11:37

            Una volta creato il tuo volume vai nella sezione “shares” e crei la sottocartella che vuoi condividere e la rendi “share”.
            Successivamente in “share access control mode” puoi selezionare il tipo di accesso.
            Ricordati però di abilitare i servizi relativi…quello per condividere le cartelle in windows è “SMB / CIFS server”
            IZ

          • Ivan Zini 09/02/2010 alle 11:37

            Una volta creato il tuo volume vai nella sezione “shares” e crei la sottocartella che vuoi condividere e la rendi “share”.
            Successivamente in “share access control mode” puoi selezionare il tipo di accesso.
            Ricordati però di abilitare i servizi relativi…quello per condividere le cartelle in windows è “SMB / CIFS server”
            IZ

          • Mark 09/02/2010 alle 12:03

            “Successivamente in “share access control mode”” dove si trova?

          • Ivan Zini 09/02/2010 alle 12:56

            lo trovi dopo che hai creato la sotto cartella condivisa per assegnare i relativi access control
            IZ

          • Mark 09/02/2010 alle 13:50

            Scusami ma non lo trovo.
            Ho creato delle cartelle, le ho condivise cliccando su “Make share”.
            Dopo averle condivise, se ci clicco sopra mi appare una schermata con “Edit share”, dove posso cambiare i nomi, “Share Access Control Mode” e “Host access configuration” dove non ho nessuna opzione.

            Dove sbaglio?

          • Ivan Zini 09/02/2010 alle 16:14

            Innanzitutto devi abilitare anche in “System” il “network access configuration” se non l’hai già fatto altrimenti non accedi via lan a nessun servizio di of.
            Poi se vuoi un access controll a livello di utente o lo integri con un ldap o Active directory esistente o con ldap nativo di openfiler.
            IZ

          • Mark 09/02/2010 alle 16:53

            Innanzitutto vorrei ringraziarti per la pazienza, dopo
            come devo abilitare il network access configuration? che parametri devo inserire?
            inoltre, come si configura il ldap nativo di openfiler, e se non lo configuro possono entrare tutti sulle cartelle? ultimo, come posso inserire i files nelle cartelle?

            Grazie ancora

          • Ivan Zini 10/02/2010 alle 10:37

            Come devo abilitare il network access configuration? che parametri devo inserire?

            I parametri della rete che vuoi abilitare di norma la stessa lan dove hai configurato openfiler. (senza offesa ma se non hai minimo di basi di reti ti sarà un pò ostico la configurazione di of)

            se non lo configuro possono entrare tutti sulle cartelle? ultimo, come posso inserire i files nelle cartelle?

            puoi anche non configurare Ldap e utilizzi il “guest access” in lettura e scrittura.
            dopodichè digiti nella barra degli indirizzi di esplora risorse digiti \\”ipdiopenfiler” e dovrebbe mostrarti la cartella che hai condiviso e li puoi copiarci i tuoi files.
            IZ

          • Mark 10/02/2010 alle 11:46

            non mi offendo, OF è configurato in dhcp, ho inserito i parametri che gli sono stati assegnati, ma non riesco ancora a vedere le cartelle, mi appare sempre un messaggio di account non abilitato.

          • Ivan Zini 10/02/2010 alle 11:57

            devi inserire i parametri della rete di appartenenza di of non i suoi specifici ovvero non l’indirizzo ip di of : esempio se of ha ip 192.168.1.100 e mask 255.255.255.0 (mask default) la rete di appartenenza 192.168.1.0 con sempre net mask uguale. IZ

          • Mark 10/02/2010 alle 12:42

            Scusami, devo aver fatto casino con i post…non trovavo le risposte ma vedo che sono salite al n°10!

  7. Ciro 06/02/2010 alle 21:31

    Ciao e complimenti per l’ottimo lavoro.

    Dopo aver seguito e configurato secondo i tuoi consigli openfilernon riesco a vedere i volumi creati dal mondo windows. Hai qualche consiglio?

    Anticipatamente grazie.

    • Ivan Zini 08/02/2010 alle 10:57

      Ciao
      se non ho capito male hai creato su openfielr delle share per windows e non riesci, dalle macchine windows , a vederle?
      Se è così controlla di aver dato i permessi di accesso alle share alemo in lettura in access control.
      IZ

  8. Marco1976 08/02/2010 alle 17:18

    Ciao a tutti, ho uno strano problema con quota …

    La mia installazione Openfiler ( è installato correttamenteversione 2.3 con tutti i
    necessari aggiornamenti) è sincronizzato
    con i nostri gruppi di Active Directory e gli utenti (non locali
    utenti / gruppi sono definiti in Openfiler).

    Così ho creato una condivisione e una directory al suo interno,
    Questa directory può essere utilizzato da tre gruppi:

    Domain Admins – che è il gruppo primario (PG) con RW
    autorizzazioni
    GROUP_ONE – che dispone delle autorizzazioni RW
    GROUP_TWO – che dispone delle autorizzazioni RW

    Ora la cosa strana … quando un utente che si trova all’interno del
    GROUP_ONE (e solo all’interno di questo gruppo così non è
    all’interno GROUP_TWO o Domain Admins) crea un file, questo
    file diventa di proprietà di Domain Users (un gruppo di AD standard)
    … ma Domain Users non ha nessun tipo di
    le autorizzazioni per la condivisione / directory … (la stessa cosa
    succede se l’utente si trova all’interno del GROUP_TWO … tutti
    i file che si creano sono di proprietà di Domain Users).

    Così, quando vado a controllare la quota utilizzata da GROUP_ONE è zero
    … e il gruppo Domain Users preso tutto lo spazio utilizzato.

    La stessa cosa NON succede se l’utente che crea il
    i file si trova all’interno del gruppo Domain Admins (la dimensione del file è
    correttamente rappresentato in questo gruppo)

    Chiunque lo stesso problema? e c’è un fix per il rilascio
    problema?

    Grazie Marco

    • Ivan Zini 09/02/2010 alle 13:07

      Ciao Marco
      personalmente non ho riscontrato la tua problematica ed è difficile da replicare in un lab ma ho visto che hai postato il tutto sul forum di openfiler.
      Di solito rispondono e c’è gente in gamba…attendi fiducioso ;)
      IZ

  9. Mario 09/02/2010 alle 10:34

    E’ possibile installare openfiler su una rete senza dominio, ad esempio tra 4-5 pc?

    Grazie

    • Ivan Zini 09/02/2010 alle 11:06

      Ciao
      si è possibile!
      Avere un dominio non è un requisito assolutamente indispensabile per l’installazione di openfiler perché permette di impostare utenti e permessi al suo interno perché vi è integrato un server LDAP.
      IZ

  10. Mark 10/02/2010 alle 12:17

    Wow! finalmente le vedo…però mi chiede l’autenticazione?
    Ho messo Public guest access ma continua a chiedermi l’autenticazione. Ho provato le password che ho inserito in OF, ma niente!

  11. Mark 10/02/2010 alle 12:28

    Funziona, adesso vedo le cartelle (wow!) ma chiede l’autenticazione, che parametri devo inserire, ho provato le credenziali di accesso ad openfiler, quelle locali, ma niente.

  12. Mark 10/02/2010 alle 12:39

    Ora vedo le cartelle (WOW!) ma quando provo ad entrarci mi chiede l’autenticazione. Ho provato tutte le credenziali che ho inserito in OF e quelle della macchina locale, ma niente!

  13. Ivan Zini 10/02/2010 alle 13:04

    Oltre al guest access in fondo alla stessa pagina trovi “Host access configuration” e devi selezionare, nella riga corrispettiva della tua lan, RO (read only) o RW ( read and write) se è selezionato NO è normale che non ti faccia accedere.
    IZ

    • Mark 10/02/2010 alle 13:38

      Sì l’ho già fatto, ma il risultato non cambia!

      • Mark 11/02/2010 alle 10:30

        In FTP riesco ad entrare, ma in condivisione no.

      • Mark 12/02/2010 alle 11:50

        Credo che il problema sia nellaconfigurazione del Local LDAP server.
        Sai darmi dei consigli?
        Grazie

        • Ivan Zini 12/02/2010 alle 12:39

          Ho simulato il tuo problema:
          cartella condivisa a livello di rete, e non di utente, con il servizio LDAP disabilitato è funzionante ovvero la cartella è raggiungibile via rete in lettura\scrittura.
          a questo punto ti rimando al forum di openfiler forse qualcosa mi sfugge..sorry!
          IZ

          • Mark 12/02/2010 alle 17:36

            Grazie, ora riesco a vederla in rete (era un errore di configurazione della rete). però non riesco a capire come si deve configurare LDAP, vorrei usare delle cartelle abilitate in scrittura solo ad un gruppo, ho creato il gruppo e gli utenti, ma se provo ad entrare nella cartella mi chiede l’autenticazione e quindi mi dice che non ho le credenziali. Con le stesse in ftp funziona.

          • Ivan Zini 12/02/2010 alle 18:08

            Mark
            mantengo questo blog nei pochissimi ritagli di tempo libero che ho.
            Non è cattiva volontà ma impossibilità di tempo per seguire e spiegare argomenti informatici partendo dalle basi.
            Su internet trovi davvero tutto quello che ti serve per documentarti.
            Ti segnalo qui un sito che spiega il funzionamento di ldap.
            Scusami
            IZ

          • Mark 12/02/2010 alle 19:15

            Nessun Problema
            Studio un po’ il problema e se trovo la soluzione la posto.

            grazie

          • Ivan Zini 12/02/2010 alle 23:56

            ok :)

  14. fmax 12/02/2010 alle 23:30

    ciao a tutti, sono un novello di openfiler…. ho installato seguendo le istruzioni ma non riesco ad aprire dal browser la pagina di login…. dal router non mi risulta connesso l’ip 192.168.1.10… dove ho sbagliato?

    Grazie in anticipo

  15. luca 27/02/2010 alle 16:22

    non riesco a condividere una sola cartella, esiste una guida che spieghi come creare almeno una cartella di rete?

    grazie mille

  16. Simonespy 05/03/2010 alle 10:35

    Ciao,
    ti ringrazio per le tue utilissime guide.
    Vorrei approfittare anch’io della tua gentilezza.
    Ho installato OF, lo vorrei inserire in una rete senza domini per la sola condivisione. Vorrei dare un controllo agli accesi, in pratica vorrei configurarlo come sulla tua guida https://ivanzini.wordpress.com/2010/03/01/openfiler-creare-cartelle-condivise-con-autenticazione-ldap/.
    Il mio problema è che quando vado ad cliccare su LDAP serve enable, questo lavora per qualche secondo e poi resta disabled.
    Riesci a darmi una dritta in merito?

  17. tashunka 10/03/2010 alle 13:08

    Salve
    è possibile vedere il nas fuori dalla rete locale? con servizi tipo no-ip o in altro modo?

    Grazie

    • Ivan Zini 10/03/2010 alle 19:19

      Ciao
      non so se è possibile installare questo tipo di servizio su openfiler ma potresti mettere openfiler dietro ad un firewall che abbia quel servizio.
      Dai un occhiata alla distribuzione linux firewall smoothwall (www.smoothwall.org) che ha un servizio tipo no-ip.
      IZ

      • Tashunka 11/03/2010 alle 09:52

        Quindi dovrei mettere questa distribuzione al posto di openfiler? non ho capito bene.

        Grazie

        • Ivan Zini 12/03/2010 alle 23:12

          Scusa ma non sono stato molto chiaro.
          intendevo di utilizzare un firewall che utilizzi il servizio no-ip che ti consenta l’accesso dall’esterno alla macchina openfiler.
          IZ

  18. Luca Daniele 20/04/2010 alle 10:53

    Salve, ho scoperto solo oggi openfiler ma non sono riuscito a capire una cosa. Posso utilizzarlo per creare una SAN con un PC (dove inserire x dischi sata) e collegarla tramite una scheda Fibre Channel ad uno switch FC per poi condividerla su vari Host ESX? Da quello che ho visto leggendo tutti i post viene utilizzato come nas sempre per condividere risorse in reti Ethernet.
    Vi ringrazio anticipatamente. Luca Daniele

    • Ivan Zini 20/04/2010 alle 16:24

      Ciao Luca
      si puoi utilizzare Openfiler come san per vmware sia iscsi che in fibra ottica.
      Io la utilizzo quotidianamente sia in azienda e la propongo come soluzione di storage iscsi vmware “low cost” per i clienti.
      Mi raccomando controlla che la tua scheda in fibra sia presente nella HCL di openfiler perchè non tutte sono supportate ed è un casino far digerire al kernel moduli non supportati.
      IZ

      • Luca Daniele 22/04/2010 alle 13:03

        Grazie della sollecita risposta, ma temo che mi manchi qualcosa.
        Ho installato una macchina di prova con una scheda hba che è stata immediatamente riconosciuta da openfiler. Infatti è presente nell’elenco delle periferiche installate. Effettuando varie prove e consultando il manuale di amministrazione, sono riuscito a trovare soltanto configurazioni per ISCSI. Collegando l’HBA con una fibra direttamente ad un host ESX, openfiler segnala nel prompt una nuova connessione ma l’host esx non rileva alcun storage adapter. Comunque non ho trovato all’interno dell’interfaccia web di configurazione di openfiler alcuna possibilità di gestire volumi, WWN o LUN da far formattare ad ESX in VMFS.
        Vi ringrazio per ogni possibile aiuto.
        Luca Daniele

        • Ivan Zini 23/04/2010 alle 15:16

          Ciao Luca
          in OF non esiste nella gui una pagina dedicata alla configurazione della fibra e delle sue connessioni e bisogna fare tutto a manona.
          Io ho tribolato parecchio e alla fine, anche per tempistiche strette, ho preferito usare l’iscsi comunque con ottime prestazioni. (appena posso mi ci rimetto sotto).
          Qui https://ivanzini.wordpress.com/wp-admin/#comments-formtrovi un troubleshooting dal forum di OF…buona fortuna!
          IZ

  19. GMarc 19/08/2010 alle 17:32

    Ciao, da inesperto di linux vorrei sapere come entrare nel terminale di Openfiler per poter modificare il countdown di grub, in modo da velocizzare l’avvio di OF (è l’unico sistema operativo installato quindi no servono 10 sec di countdown). E’ possibile da interfaccia web?

    grazie

    ciao

    • GMarc 19/08/2010 alle 18:41

      risolto, ciao

      • Ivan Zini 01/09/2010 alle 18:33

        Ciao Marco
        scusa la tarda risposta e anche se hai già risolto posto lo stesso la procedura per diminuire il countdown di grub! ;)
        Collegarsi via ssh ad openfiler (è possibile anche utilizzare la secure shell in java presente nell’interfaccia web di openfiler) con utente root.
        Occorre modificare il numero di secondi specificati nel file grub.conf che va editato con il seguente comando:
        vi /boot/grub/grub.conf
        la seconda voce è il parametro “timeout” che di default è impostato a 10sec.
        Premere “i” per entrare in modalità di modifica e variare il parametro del timeout.
        Infine salvare e chiudere il file digitando “:” e poi “wq” ( write and quit)e invio.
        IZ

  20. Niko 21/08/2010 alle 17:20

    Ciao , io vorrei un informazione tecnica .Conviene virtualizzare Openfiler su VMware player ? La macchina dove andrebbe virtualizzato Openfiler è abbastanza potente , l’uso che ne farei e storage , video , audio e backup , per un totale di 4TB .

    Ciao

    Niko

    • Ivan Zini 28/08/2010 alle 19:29

      Ciao Niko
      lo storage per essere più performante conviene che sia installato direttamente sul “ferro” in modo da interporre meno strati possibili cosa che invece si introduce con la virtualizzazione.
      Virtualizzare openfiler lo consiglio solo se non si ha a disposizione hardware dedicato.
      Ciao
      IZ

  21. Giovanni 30/11/2010 alle 17:08

    Ciao Ivan,

    Una domanda, Openfiler VS Freenas, qual’è il migliore? o almeno chi la spunta?.

    • Ivan Zini 30/11/2010 alle 17:26

      Ciao Giovanni,
      dipende sempre da che utilizzo ne devi fare…in ambito aziendale come storage iscsi per le macchine virtuali Openfiler è il n°1!! :)
      IZ

  22. Tas 08/06/2011 alle 11:20

    Ciao Ivan
    è possibile configurare openfiler per ospitare un sito php/mysql? Avendo un’interfaccia web…

    Grazie

    • Ivan Zini 08/06/2011 alle 21:26

      Ciao,
      bhè penso sia fattbile ma openfiler è una distribuzione solida x nas/san e non le farei fare altro.
      IZ

      • Tas 09/06/2011 alle 13:49

        Hai ragione, ma dovrei affiancare alcune pagine per una gestione parallela.
        Sai dirmi i parametri MYSQL di openfiler? db name, ecc. o come poterli recuperare.

        Grazie

  23. Ivan Zini 09/06/2011 alle 14:02

    Ciao
    Credo che non sia installato MySQL su OF.
    Per sicurezza controlla il forum di OF:
    http://www.openfiler.com/community/forums
    IZ

  24. paolo 18/02/2012 alle 17:14

    salve a tutti e grazie per i vari suggerimenti sono veramente validi
    ho un piccolo problema con openfiler,tutto funziona ok ma dopo una rottura di un disco non riesco piu ad eliminare il relativo volume avrei bisogno di un aiuto grazie a tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 148 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: