Ivan Zini

Blog tecnico di un sistemista bolognese. [senza condivisione la conoscenza è inutile.]

Backup & Restore delle macchine virtuali in esx-esxi con VM Explorer

Vmware esxi è un prodotto  gratuito e in quanto tale la licenza base fornita con esso non include il modulo VCB di backup per le macchine virtuali che è compreso nelle licenze base di esx ovviamente a pagamento  (e non poco).
Come fare quindi il backup, magari a caldo, e il restore delle vm?
Esistono vari metodi come script (che tratterò in un’altro post) o vari software di terze parti che permettono di eseguire queste delicate ma fondamentali operazioni.
In questo post parlerò di VM EXPLORER della Trilead, un software molto ben fatto che utilizza la potenza degli script di vmware in una semplice e completa interfaccia grafica.
Questo software permette eseguire backup a caldo e restore delle vm e supporta sia esx che esxi 4.
Elenco le caratteristiche:

  • Support for ESX 3i & ESX 4i & vSphere
    VMX includes support for the next generation of ESX servers.
  • Multi-Server Management
    The graphical user interface of VM Explorer allows to connect to multiple ESX, Linux and FreeBSD servers at the same time in the same interface.
  • Server to Server fast copy
    Allows you to copy files directly (drag&drop) between ESX, Linux and FreeBSD servers at full speed: throughput is only limited by the available network/storage system bandwidth.
  • ESX to ESX/Windows/Linux/FreeBSD/SAN Backup & Restore
    Our unique ESX to any backup feature allows to backup virtual machines to other ESX Servers, Linux or FreeBSD servers. Of course, virtual machines can also be stored to a SAN (ISCSI or NFS) directly attached to an ESX. Furthermore, backups can also be saved on the Windows machine where the VM Explorer is running.
  • File Browser
    Browse instantly your ESX/Linux/FreeBSD servers’ file system and copy files from one to the other just by drag & drop. Supports also up- and download to the management station.
  • Integrated SSH Client
    The integrated SSH Terminal Client allows you to configure all your Unix/Linux based Servers trough SSH, all within one software.
  • Job Scheduler
    The integrated job scheduler allows you to perform unattened, periodic backups of your virtual infrastructure.
  • Integrated ESX Snapshot Manager
    Create and remove snapshots directly from within VMX.
  • Dynamic Compression
    To make use of slow network links (e.g., for wide-area replication) or to save space on the target system, backups can be dynamically compressed.

Esiste la versione gratuita e quella a pagamento…ecco le differenze:

Free Edition Pro Edition
Supported
Hypervisors
VMware ESX 3.0.X/3.5/3i
VMWare vSphere & 4i
VMware ESX 3.0.X/3.5/3i
VMWare vSphere & 4i
Backup & Restore for ESX virtual machines Yes Yes
Direct Copy: copy files with drag&drop between ESX/Windows/Linux/FreeBSD servers Yes Yes
Task Scheduler No Yes
SSH Client Yes Yes
Browse ESX, Linux and FreeBSD Servers Yes Yes
Backup from ESX 3.0.X/3.5 to ESX (SAN or local storage), Windows, Linux or FreeBSD Yes Yes
Backup from ESX 3i/4i to ESX (SAN or local storage), Linux or FreeBSD No Yes
Backup from ESX 3i/4i to VMX management station Yes Yes
Generate compressed backups Yes Yes
Migrate (clone) VMs from ESX 3.0.X/3.5 to ESX 3i/4i No Yes
Max Devices (ESX/Linux/FreeBSD host servers) 5 Unlimited
Password protect
configuration
No Yes
Daily Report via E-Mail No Yes
Commandline Interface No Yes
Support Email support included Email support included
Price Free EUR 490 / USD 650

In sostanza con la versione gratuita essenzialmente si  può fare :

  • Gestire al max 5 host tra esx-esxi-linux o freebsd
  • backup a caldo delle vm, tra i vari host su storage condiviso, ovvero senza spegnerle in quanto crea degli snapshot che poi copia nel percorso indicato.
  • Restore delle vm
  • Clonazioni di vm

ecco alcuni screenshots dal sito:

In definitiva questo software nella versione completa “Pro edition” è un’ottima e valida alternativa ai costosi moduli di backup e personalmente lo consiglio (tranquilli non sono sul libro paga della trilead ;)) sia per la semplicità di utilizzo sia per le sue caratteristiche.

IZ

About these ads

44 risposte a “Backup & Restore delle macchine virtuali in esx-esxi con VM Explorer

  1. Truelies 02/12/2009 alle 10:53

    Grazie Ivan, è già la seconda volta che mi punti nella giusta direzione! ;-)
    A buon rendere!

  2. Ivan Zini 02/12/2009 alle 11:29

    Prego!!

    PS accetto come pagamento anche cotechini e panettoni visto che siamo ormai vicino a natale eheheh ;)

    Ivan

  3. Deniz 19/04/2010 alle 15:56

    Scuate, ma la versione gratuita dura solo 10 giorni di prova?

    • Ivan Zini 19/04/2010 alle 20:18

      Ciao
      la versione gratuita di vm explorer non necessita di licenza ma è limitata nelle features rispetto alla versione pro edition.
      La licenza per abilitare le stesse funzioni della pro edition dura 10 gg.
      Qui trovi una tabella comparativa ra le 2 edizioni.
      IZ

      • Marco 20/05/2010 alle 10:13

        Solo per usi “personali” l’applicativo è comunque facilmente attivabile nelle sue complete funzionalità.
        Ciao

        • Marco 09/07/2011 alle 12:15

          in che senso

          ” per usi “personali” l’applicativo è comunque facilmente attivabile nelle sue complete funzionalità”

          puoi spiegarti meglio ?

          MR – non lo stesso Marco del post precedente :-)

  4. Mario 08/09/2010 alle 09:40

    Ciao,
    grazie innanzitutto per la descrizione dettagliata.
    Volevo chiedere solo un chiarimento: leggo che la versione gratuita non supporta il Backup from ESX 3i/4i to ESX (SAN or local storage), Linux or FreeBSD. Quindi se utilizzo una versione ESXi non posso fare il backup su NAS o su di uno storage locale, giusto?
    Grazie 1000 in anticipo

    Ciao
    Mario

    • Ivan Zini 08/09/2010 alle 10:16

      Ciao Mario,
      si, con la versione gratuita, senza la trial key, puoi fare il backup delle vm solo sulla macchina locale, su cui hai installato il vmx explorer, e dal quale ti colleghi all’esxi.
      IZ

  5. Alberto 08/11/2010 alle 07:46

    ciao Ivan

    prima di tutto complimenti per il blog

    mi chiedevo ( tieni presente che sono ad inizio esperienza con il vmware )
    se con vm explorer salvo una macchina virtuale sul pc dal quale viene eseguito
    quali sono i passi per utilzzare la macchina stessa su esempio un nuovo esxi nel caso il corrente smetta di funzionare

    grazie Alberto

    • Ivan Zini 11/11/2010 alle 19:05

      Ciao Alberto,

      Vm explorer consente tramite il collegamento ad un host esxi di fare il backup delle macchine virtuali presenti sull’host stesso.
      La destinazione del tuo backup dipende dal tipo di licenza che hai del programma.
      Se hai la versione free il backup della vm verrà fatta sullo storage del pc sui hai installato vm explorer.
      Una volta che hai il backup sul tuo pc puoi fare il restore della vm su un’altro esxi a cui ti sei collegato sempre tramite vm explorer.
      E’ un procedimento lento e un po macchinoso ma fattibile.
      IZ

  6. Davide Gatta 12/11/2010 alle 17:22

    Ciao Ivan
    il mo dubbio è il seguente (oramai ti sei trasformato in esperto in VM Explorer e questa core ti tocca :-) ):
    Intendo configurare un host ESXi 4.1.
    su questo nodo gireranno due macchine virtuali Windows 2008 R2, di cui una core edition.
    esisterà uno storage esterno su cui fare il backup
    è possibile caricare su una delle due macchine Windows 2008 (ovviamente quella non core edition) il software in questione per utilizzarlo per il backup delle due macchine virtuali (di cui una è proprio la macchina su cui gira il software)?
    oppure è obbligatorio che sia una macchina esterna al nodo fisico ESXi?
    parlo, ovviamente, della versione PRO (quella non gratuita)
    grazie per il Chiarimento

    Davide Gatta

    • Ivan Zini 15/11/2010 alle 09:03

      Ciao Davide
      Credo che possa funzionare, però a mio avviso è più corretto che sia una macchina esterna o una vm dedicata solo all’uso del software di backup/restore.
      IZ

      • Ivan Zini 29/11/2010 alle 15:42

        Ciao Davide
        ho fatto per curiosità una prova di backup della macchina virtuale stessa su cui è installato vmx explorer e funziona…più precisamente la vm si freezza per quel lasso di tempo in cui viene effettuata la snapshot poi tutto procede bene.
        IZ

  7. Davide Gatta 30/11/2010 alle 11:02

    Grazie mille per il test “preventivo”.
    quando si parla di supporto per ESXi si tiene conto anche del fatto che d’ora in poi questo non significa “free vs. pay”? detto in altri termini: funziona anche cone la ESXi 4.1 free o solo che quelle registrate per il supporto?

    • Ivan Zini 30/11/2010 alle 11:18

      Vmx explorer supporta tutte le versioni di esxi dalla 3.5 alla 4.1, free e registrate per il supporto.
      Io utilizzo regolarmente questo programma per fare i backup delle vm che girano sulle versioni free di esxi :)
      IZ

      • Alberto 06/12/2010 alle 06:52

        ciao Ivan

        da punto di vista pratico
        quale può essere una soluzione per ridurre i fermi macchina su sistemi vsphere ?

        esempio se ho 2 host vsphere di cui 1 operativo con all’interno le virtual machine dei server le stesse vengono cloate sul secondo host ( con vm explorer completo)

        in caso di down dell’host principale devo cosa devo fare per far ripartire le macchine virtuali clonate sull’host secondario ?

        ( è comunque questa una soluzione ” inteligente” o esistonio dei metodi più interessanti
        considera sempre che io mi propongo alle piccole imprese che hanno risosse economiche non altissime)

        grazie Alberto

        • Ivan Zini 07/12/2010 alle 16:37

          Ciao Alberto
          inutile dire che più budget si ha a disposizione più ci si può permettere soluzioni native vmware come alta disponibilità e fault tolerance sulle vm in cui praticamente tutto è gestito in automatico dal vcenter e non si hanno mai disservizi sulle vm.
          Con piccoli badget ci sono pacchetti mirati di vmware ma non è qui la sede nè la competenza per discuterne…
          Se si ha giusto il badget x l’hardware e nel tuo caso hai due host su cui copi le vm (su storage condiviso immagino) occorre far partire le macchine di backup manualmente sul host secondario.
          Se si effettuano buone politiche di backup delle vm e se il ripristino è veloce può essere un modo più che accettabile di procedere, dipende però da caso x caso.
          IZ

  8. Matteo Cappelli 18/05/2011 alle 11:14

    Ciao Ivan! Non credevo proprio che esistessero software con interfaccia grafica per eseguire il backup con ESXi free! Ero rimasto alle vecchie versioni di Veeam Backup, che supportavano ESXi free, ma adesso non più… Sicuramente questo VM Explorer non avrà le funzionalità e l’affidabilità di prodotti come vRanger o appunto Veeam Backup, ma sembra comunque interessante :-).

    ciao

    p.s.: post come sempre molto utile!

    • Ivan Zini 23/05/2011 alle 23:10

      Ciao Matteo :)
      si è un prodotto interessante e funzionale sopratutto, che è la cosa che in operazioni delicate come i backup-restore delle vm è più necessaria!
      IZ

  9. Pingback:VMX Explorer 3.5 « Ivan Zini

  10. paolo 10/06/2011 alle 17:26

    Salve, ho provato questo software in modalità free, per salvare in locale (nel pc avevo un disco esterno Usb) una macchina virtuale, è sembrato procedere tutto bene, creazione della snpshot e scarico in locale dei file…. ma anche se il disco esterno era molto più capiente della macchina virtuale che doveva essere backuppata, ad un certo punto vm explorer ha dato errore per mancanza di spazio…… Cosa può essere successo? e la snapshot, dove la fa? sullo storage condiviso in in locale ?

    • Ivan Zini 16/06/2011 alle 13:07

      Ciao Paolo,
      lo snapshot lo fa sullo storage dove risiede la vm e successivamente avviene lo spostamento su altro storage come stbilito dal job di backup.
      Se non hai abbastanza spazio sullo storage di origine l’errore è inevitabile.
      Ti riporto da KB Vmware:
      The child disk
      The child disk which is created with a snapshot, is a sparse disk. Sparse disks employ the copy‐on‐write (COW) mechanism, in which the virtual disk contains no data in places, until copied there by a write. This optimization saves storage space. The grain is the unit of measure in which the sparse disk uses the copy-on-write mechanism. Each grain is a block of sectors containing virtual disk data. Default size is 128 sectors or 64KB.
      Child disks and disk usage
      The following are points which should be noted regarding the space utilization of Child disks:

      If a virtual machine is running off of a snapshot, it is making changes to a child or sparse disk. The more write operations made to this disk, the larger it grows.
      The space requirements of the child disk are in addition to the parent disk on which it depends. If a virtual machine has a 10 GB disk with a child disk, the space being used will be 10 GB + the child disk size.
      Child disks have been known to grow large enough to fill an entire datastore.
      The speed at which child disks grow are directly dependent on the amount of I/O being done to the disk.
      The size of the child disk has a direct impact on the length of time it takes to delete the snapshot associated to the child disk.
      IZ

  11. Marco 09/07/2011 alle 12:09

    Ciao Ivan, complimenti per il tempo che metti a disposizione per gli altri. Ammirevole davvero.

    Una semplice domanda. Con questo software, intendo quello a pagamento, posso fare copie di backup su storage remoti (agganciati a un altro hosto naturalmente) se i due sono in vpn ?
    Nel caso lo possa fare, una volta fatto il primo backup può fare degli incrementali ?

    per spiegarmi meglio …

    ho un tot numero di clienti ognuno con uno o più host esx 3.5 e/o 4.1, vorrei fare il backup notturno delle loro VM su un mio storage. Con tutti ho attive delle vpn statiche ipsec e l’idea era quella di farmi un primo backup dal cliente, trasferirlo sul mio storage e poi procedere con gli incrementali ogni notte.

    So che con double-take e acronis si possono fare.

    Grazie anticipatamente e ancora complimenti.

    MR

    • Ivan Zini 11/07/2011 alle 22:52

      Ciao Marco,
      Grazie dei complimenti…sempre ben accetti ;)

      dunque dipende molto dalla banda della tue connessioni VPN.
      Se la banda c’è direi che è fattibile anche il backup incrementale.
      Ricordo 4 punti fondamentali per il backup incrementale:
      Incremental Backup has the following requirements:
      - ESX 4.0/4.1 or ESXi 4.0/4.1 – note ESXi 4.0/4.1 free edition is not supported
      - Virtual Hardware of your VM must be version 7 or higher
      - Enable VD service support for the Server in VM Explorer™
      - The VD service must be initialized.
      cito anche :
      Incremental backup has additionally the following limitations where it does not work:
      - Virtual hardware version is 6 or earlier
      - Virtual disk is a physical compatibility RDM
      - Virtual disk is attached to a shared virtual SCSI bus
      Changed Block Tracking can be enabled on virtual machines that have disks like these, but when queried for their change ID, these disks always return an empty string. So if you have a virtual machine with a regular “O/S disk” and a pass‐through RDM as a “data disk” you can track changes on the “O/S disk” only.

      IZ

      • Fulvio 15/12/2011 alle 17:02

        Ciao Ivan, complimenti e non solo per il tempo che dedichi a tutti noi ma anche per i contenuti. Sono Fulvio e sono nuovo del blog, attualmente ho 3 server (IBM 3650 con 6 dischi in RAID 5) con ESXi 4.1 (versione gratuita) ed un server ( IBM 346 con 6 dischi in RAID 5) sul quale vorrei backuppare tutte le macchine virtuali. Se ho capito bene VM Explorer™ (versione gratuita) non permette il backup incrementale per la versione gratuita ESXi 4.1 allora che tipo di backup effettua ? Inoltre la versione gratuita di VM Explorer™ non permette la schedulazione del processo di backup, si può integrare con qualche script esterno ? In ultimo qual’è la compatibilità fra VM Explorer™ (versione gratuita) e ESXi 5.0 ? Grazie in anticipo.

  12. Pingback:VMX Explorer 3.5 una soluzione per i backup delle macchine virtuali | Sistemi Informativi Comunali

  13. Francesco 13/11/2011 alle 17:30

    salve,

    ssono nuovo del blog. Avrei una domanda da fare come posso fare per passare dalla versione di VmWare ESXi 4 quindi free a una versione a pagamento per poter sfruttare gli agenti ed utilizzare Veeam Backup per backup i miei server virtuali??

    • Ivan Zini 13/11/2011 alle 22:07

      Ciao Francesco e benvenuto!

      devi semplicemente acquistare una licenza vMware Essential per poter utilizzare gli agent di veeam backup.
      IZ

      • Francesco 13/11/2011 alle 22:09

        ciao Ivan,

        ma una volta acquistata come si installa??

        grazie 1000

        • Ivan Zini 13/11/2011 alle 22:20

          basta semplicemente cambiare il codice licenza tramite il vClient nel tab “Configuration” nella sezione “Licensed features” poi clicca sulla voce “edit” :)

          • Francesco 13/11/2011 alle 22:39

            Ivan,

            grazie 1000, mi hai detto quello che cercavo da giorni.

            grazie ancora e buona notte

  14. Fulvio 16/12/2011 alle 10:02

    Ciao Ivan, complimenti e non solo per il tempo che dedichi a tutti noi ma anche per i contenuti. Sono Fulvio e sono nuovo del blog, attualmente ho 3 server (IBM 3650 con 6 dischi in RAID 5) con ESXi 4.1 (versione gratuita) ed un server ( IBM 346 con 6 dischi in RAID 5) sul quale vorrei backuppare tutte le macchine virtuali. Se ho capito bene VM Explorer™ (versione gratuita) non permette il backup incrementale per la versione gratuita ESXi 4.1 allora che tipo di backup effettua ? Inoltre la versione gratuita di VM Explorer™ non permette la schedulazione del processo di backup, si può integrare con qualche script esterno ? Sapresti dirmi qual’è la compatibilità fra VM Explorer™ (versione gratuita) e ESXi 5.0 ? Esiste una guida o un manuale per VM Explorer ?
    Grazie in anticipo.

  15. Ivan Zini 16/12/2011 alle 19:48

    Ciao Fulvio!
    Benvenuto sul blog e grazie dei complimenti! :)
    Dunque rispondo alle tue domande:

    “versione gratuita ESXi 4.1 allora che tipo di backup effettua ?”
    fa dei fullbackup tutte le volte (copia interamente la vm)
    “onn permette la schedulazione del processo di backup, si può integrare con qualche script esterno ?”
    mai provato personalmente ha i provato a googlare?
    Con Ghettovcb fai le copie e puoi schedularle daccci un occhio:
    http://communities.vmware.com/docs/DOC-8760
    “la compatibilità fra VM Explorer™ (versione gratuita) e ESXi 5.0 ?”
    è totalmente compatibile:
    http://www.trilead.com/Editions/
    “Esiste una guida o un manuale per VM Explorer ?”
    si è nel pacchetto di installazione di vm explorer.

    IZ

    • Fulvio 19/12/2011 alle 11:04

      Buongiorno Ivan, grazie mille per la risposta … a questo punto ti chiedo se sei a conoscenza di un software di backup free che permetta sia la schedulazione che il tipo di backup incrementale sia per macchine virtuali che macchine fisiche. Oppuse se ne conosci qualcuno a basso costo ma con le caratteristiche sopra riportate. VM Explorer secondo te potrebbe essere una buona soluzione ? Grazie ancora

      • Ivan Zini 19/12/2011 alle 23:10

        Ciao Fulvio,

        non conosco software di backup con quelle caratteristiche e per giunta gratuito!!
        (anzi se lo trovi segnalamenlo :P !!!)
        VM Explorer è una buona soluzione per la mia esperienza…e ti consiglio di provarlo per vedere se soddisfa le tue esigenze.
        Sul sito della Trilead trovi la possibilità di avere una licenza temporanea per provare il software in modalità full.
        http://www.trilead.com/TrialKey/

        IZ

  16. Marco 24/12/2011 alle 20:13

    Ciao, Ivan
    grazie per la tua segnalazione che mi ha fatto conoscere questo utilissimo software!
    Auguroni di buone feste.
    Marco

  17. fundaciongeronlicurgo 20/07/2012 alle 00:45

    Hola muy buenas Sr. , voy a describir mi experiencia con vmexplorer ,
    sistema esxi 4.1

    instalacion tipo basica.

    2 servidores 2008/2003
    1 xp
    , en el xp instalo vmexplorer y mapeo unidad nas o disco usb (nota: esxi solo posibilita la conexsion de un dispositivo de almacenamiento masivo usb, recomiendo hhd ext con conex sata e incluirlos en el data store.).

    haciendo la copia desde el mismo esx se consigue una mayor tasa de transferencia y agiliza el ya lento proceso , se consiguen tasas de 19/20mbs.

    la restauracion de las copias , completas contra otro esxi de respaldo , las realizo con vmware converter que es muchiiiisimo mas rapido consiguiendo una restauracion de 400gb en aprox 4h. haced numeros.

    pero tengo un problema con las programaciones a veces da un error de client no start , …. por lo demas perfecto programa para entornos economicos de virtualizacion.

    saludos Licurgo

  18. Wixdb 23/02/2014 alle 05:33

    how to back it up in to another host? Any thoughts about it?

    thnx

    • Ivan Zini 24/02/2014 alle 10:23

      Hi,
      you can backup a vm from a host esxi to another host esxi, because VM Explorer allows you to copy files and backups at full speed directly between hosts esxi.
      It’s a features also free edition.
      backup
      IZ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 148 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: