20 pensieri riguardo “Upgrade vmware esxi dalla 4.0 alla 4.1

    Pak ha detto:
    23/07/2010 alle 10:15

    Ciao
    mi piaceva molto la tua soluzione, pigra ed elegante, senza installare ulteriori programmi vCli o Virtual Machine (vMA), quindi ho provato a seguire i passaggi indicati nel tuo post alla lettera, su un server ESXi 4.0-261974 (completamente aggiornato ad oggi 23/07/2010).

    Sembrava tutto andato a buon fine, quando al riavvio mi è apparso un errore che mi sono scordato di riportare, comunque diceva qualcosa tipo:”non posso continuare perche’ un nome di un datastore è duplicato, forse c’e’ un’altra versione di ESXi installata?”

    Fortunatamente dopo un altro riavvio, è riuscito a fare una specie di rollback, riportando la versione alla 4.0

    Manca forse qualche passaggio?

      Pak ha detto:
      23/07/2010 alle 10:20

      due piccole differenze dal tuo articolo:
      – ho fermato tutte le VM e ho messo il server in “maintenance mode”
      – la cartella nella quale ho gli upgrade si chiama /vmfs/volumes/datastore/upgrade/upgrade

      L’aggiornamento lo hai fatto su un ESXi standalone, quindi senza vCenter?

        Ivan Zini ha risposto:
        23/07/2010 alle 11:31

        Ciao Pak
        ho omesso di specificare di spegnere le vm perché mi sembrava scontato!😛
        il test l’ho eseguito su 2 esxi standalone
        IZ

      Ivan Zini ha risposto:
      23/07/2010 alle 11:32

      A me non è successo…forse si è incartato esxi durante il 1 riavvio dopo l’upgrade.
      Grazie cmq della tua info!
      IZ

    Butz ha detto:
    23/07/2010 alle 11:10

    Grazie mille per l’ottima guida!

    Aggiungo quello che mi è successo a me in fase di aggiornamento, magari potrà essere utile anche ad altri.
    Attualmente ho 2 vmware ESXi 4.0. Aggiornando il primo (che uso come ambiente di backup/testing) tutto è andato a buon fine. Verificando il corretto aggiornamento ho dovuto aggiornare anche il vSphere Client.
    Successivamento ho provato a caricare la cartella “upgrade” nell’altro server (di produzione) ed il client inesorabilmente andava in crash! Presumo che ci sia una sorta di incompatibilità tra il client nuovo ed il server vecchio (versione 4.0.0).

    Come soluzione, avendolo già installato sul pc ed essendo gratuito, ho utilizzato Veeam Backup per caricare la cartella, senza alcun problema. Un consiglio per evitare questo possibile problema: copiate la cartella su tutti i server prima di aggiornare il Client vSphere.

    Magari potrà essere utile ad altri che hanno due o più server vmware ESXi come me.

    Matteo Busolin

      Ivan Zini ha risposto:
      23/07/2010 alle 11:36

      Ciao Butz!
      Ho notato anch’io dei crash nel vClient utilizzando a versione 4.1 con esxi 4.0.
      Occorre a questo punto aggiornare il vClient solo dopo che l’upgrade è stato effettuato su tutti gli esxi.
      Grazie per la tua info…è possibile anche utilizzare winscp.
      IZ

    Butz ha detto:
    23/07/2010 alle 19:43

    Aggiungo un altro commento avendo appena finito di aggiornare il mio server ESXi in produzione. Ovviamente come la legge di Murphy insegna, se deve andare storto qualcosa su qualche server, quel qualcosa capiterà sempre al server più importante!

    Facendola breve: ripeto le procedure eseguite sul server di test (dove è andato tutto liscio) e, meraviglia… al riavvio un bel Kernel panic…

    Dopo qualche imprecazione ed un riavvio con relativo rollback alla versione 4.0.0 ho fatto un ultimo tentativo di upgrade seguendo questi passi:
    1 – Segno della croce propiziatorio ed invocazione di qualche santo protettore ^^
    2 – Ho lanciato il “vSphere Host Update Utility 4.0” ed ho patchato l’host con tutte le patches proposte.
    3 – Ho scaricato il vSphere CLI e l’ho installato.
    4 – Dalla directory bin (aprendo il vSphere CLI) ho eseguito il i 3 comandi proposti nella guida:
    vihostupdate –server host_IP_address -i -b location_of_the_ESXi_upgrade_ZIP_file -B ESXi410-GA-esxupdate
    vihostupdate –server host_IP_address -i -b location_of_the_ESXi_upgrade_ZIP_file -B ESXi410-GA
    vihostupdate.pl –server host_IP_address –query
    5 – Riavviato l’host (pensando “tanto si ripianterà”, aiuta sempre, fidatevi. Date sempre l’opportunità al vostro caro server di smentirvi ^^)

    Deo gratia l’host è partito alla grande, il tutto updated! (ve l’avevo detto che fare il finto pessimista aiuta sempre!)
    Mi riservo di eseguire le operazioni consigliate nella guida per il post-upgrade (tipo il controllo dei log del server) prima di cantar vittoria, comunque consiglio a tutti di verificare prima di avviare l’upgrade di avere la macchina con tutte le patch.

    Buona serata, passo e chiudo!
    Matteo Busolin

      Ivan Zini ha risposto:
      29/07/2010 alle 11:21

      Grazie x le tue info
      IZ

    Shance ha detto:
    19/08/2010 alle 14:07

    Grazie, è andato tutto liscio!

    faber ha detto:
    21/08/2010 alle 09:38

    Ho una installazione esxi 4.0 fatta su server DELL PE2900 con la iso
    ESXi 4.0 Update1 Installable Edition (Installer CD – Build 208167)
    presa dal sito di Dell.
    Vorrei fare almeno gli updates e poi gli upgrades, ma ho parecchi patemi…..
    In particolare vorrei sapere
    1) se gli updates che propone il programma di update collegato al client vsphere sono compatibili anche con le ESXi customizzate da Dell come la mia
    2) se lanciando gli updates vanno prima fermate le macchine virtuali e messo l’host in maintenance mode o se a questo pensa l’update client
    3) se la procedura di upgrade verso 4.1 è simile a quella descritta in http://www.youtube.com/watch?v=hnof1CK-v5g e se il fatto di non usare la vCLI come previsto dalla guida ufficiale può dare problemi

    grazie
    faber

      Ivan Zini ha risposto:
      28/08/2010 alle 19:35

      Ciao Faber

      rispondo per ordine
      1) si gli update sono tutti compatibili.
      2) occorre stoppare le vm e mettere l’host in maintenance mode (quest’ultimo lo fa il vclient).
      3) si la procedura è simile e non vi è nessuna controindicazione nel non usare la vCli.

      Ciao
      IZ

        faber ha detto:
        12/09/2010 alle 21:52

        Grazie per i chiarimenti. Non ho ancora fatto gli updates (per adesso sto approntando un server per i backup via rete che uso anche per collegare via USB l’UPS e spegnere macchine virtuali ed ESXi via ssh).
        So che con Esxi 4.1 avrei potuto “far vedere” l’UPS via USB alle macchine virtuali, ma per ora ho un approccio moooooolto conservativo…..

    Andrea ha detto:
    30/08/2010 alle 15:51

    Update effettuato con successo e senza nessun problema.
    Grazie mille per la guida…

    Andre

      Ivan Zini ha risposto:
      31/08/2010 alle 10:58

      molto bene🙂
      IZ

    Lorenzo ha detto:
    29/10/2010 alle 12:59

    Nella documentazione ufficiale ed anche nel video si parla di un pre-upgrade…… che non viene menzionato in questa guida, non è necessario ?

    Grazie

      Ivan Zini ha risposto:
      29/10/2010 alle 14:33

      Ciao
      per la mia esperienza non ho avuto necessità di nessun pre-upgrade.
      Chiaramente il tuo host esxi prima di essere upgradato alla 4.1 deve essere aggiornato all’ultima patch rilasciata da vmware.
      Sul sito di vmware nella pagina di download di esxi, dopo esserti logato, non vi è a disposizione nessun pre-upgrade da scaricare ma direttamente l’upgrade alla 4.1 o il pacchetto d’installazione completo.
      IZ

    Giovanni ha detto:
    03/12/2010 alle 22:28

    Ciao Ivan,
    Grazie tante per le dritte e la pazienza. Ho risolto tutto ok, ora son anchi’io a 4.1🙂

    Ciao.
    Giovanni Giuffrida.

      Ivan Zini ha risposto:
      06/12/2010 alle 15:29

      Ottimo!🙂

    Marco ha detto:
    25/01/2011 alle 08:22

    Ivan,
    dopo l’upgrade alla 4.1 è necessario upgradare i Vmware tools delle Vm?
    grazie

      Ivan Zini ha risposto:
      25/01/2011 alle 10:35

      Ciao Marco
      si è necessario fare anche l’upgrade dei vmware tools sulle vm.
      IZ

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...