Whonix: Anonymous OS

Postato il Aggiornato il

whonix_logoWhonix (in precedenza conosciuta come TorBox) è una distribuzione linux dedicata alla navigazione e all’attività completamente anonima sul web.
E’ basata su Debian e sul sistema di navigazione anonimo Tor, e garantisce sicurezza e isolamento anche quando è attaccato da malware con permessi di root, ed è in grado di non rivelare indirizzo IP e posizione dell’utente grazie all’architettura su cui è basato, evitando quindi qualsiasi filtraggio DNS.
Da notare che il progetto whonix, nonostante utilizzi la rete TOR è indipendente da esso e viceversa, ed è in fase però sperimentale.
Whonix si compone di due macchine virtuali: Whonix-Workstation e Whonix-Gateway.
la prima, con l’installazione di un desktop KDE Debian e VirtualBox, crea una rete completamente isolata dove vengono eseguite le applicazioni, e l’unico modo per comunicare con l’esterno è passando attraverso il Whonix-Gateway.
Questa seconda macchina agisce appunto come  un gateway, quindi in sostanza qualsiasi applicazione avviata sul Whonix-Workstation, che si basa su una connessione web, come un client email, chat, etc, utilizzerà  esclusivamente la rete TOR, come mostrato nella figura sotto:
800px-Whonix

Whonix di default ha preinstallato i seguenti programmi:

Qui la lista di tutte le features.

Requisiti di sistema:

Sistemi operativi host supportati (qualunque sia in grado di far girare Virtualbox):

  • Windows
  • Linux
    • Ubuntu
    • Debian Wheezy (consigliata).
  • BSD

Specifiche hardware:

  • CPU: AMD-Vo Intel VT-x consigliati.
  • RAM 2GB consigliati 4-6 GB
  • Almeno 6 GB disk space, consigliato 20GB.

Specifiche macchine virtuali:
Whonix-Gateway (debian con CLI che funge solo da router gateway)
128 MB di RAM
1 CPU
Whonix-Workstation
768 MB di RAM
1 CPU

Occorre scaricare le due macchine virtuali e importare le immagini .ova in virtualbox: ecco la guida  mentre qui trovate il video di installazione.
L’utente user è abilitato al login automatico su entrambe le macchine virtuali mentre l’utenza root ha come password  “changeme“:
Suggerisco di disabilitare il login automatico e di cambiare la password di default.
Infine data la lentezza della rete TOR consiglio l’utilizzo di questo sistema solo in caso di necessità al fine esclusivo di utilizzi confidenziali e anonimi del web.
Una volta terminata l’operazione di importazione  avviare per primo il Gateway e successivamente la workstation.

whonix01

Whonix-Gateway:
whonix02

Whonix-Workstation
whonix03

Lanciando il Tor-Browser apro un sito che verifica l’indirizzo IP Pubblico e non è proprio il mio e non sono esattamente in Arizona😉
whonix04

Vi ricordo che il progetto è in fase sperimentale e vi invito a leggere questo articolo sulla reale anonimità e sicurezza della rete Tor visto i recenti episodi di cronoca.
Bisogna fare i bravi ma la privacy e l’anonimato sono un diritto sacrosanto sul web e quindi allo stato attuale delle cose un miraggio.

IZ

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...