Windows Server

Exchange Environment Report

Postato il Aggiornato il

env_reportOgni sistemista, che amministra una infrastruttura aziendale Microsoft Exchange, ha la necessità di disporre di  un report visuale, semplice  e conciso, che illustri una panoramica dell’ambiente e delle sue componenti.
Il buon Steve GoodMan (un cognome un destino 🙂 ) ha realizzato un report ad hoc, ovvero Exchange Enviroment Report, che unitamente al Report Health Check, permette di avere quotidianamente sotto controllo lo stato e la salute della propria infrastruttura Exchange, dai servers ai database availability groups.
L’ultima versione dello script powershell, che genera automaticamente il  report HTML, è la  v.15.8, compatibile con Exchange 2003, 2007, 2010 e 2013, e può essere schedulato e inviato via email, sotto i dettagli e i particolari mostrati e inclusi nel report:
Leggi il seguito di questo post »

WYNC: Lync Linux Client

Postato il Aggiornato il

wync06In molte aziende medio-grandi, viene utilizzato Microsoft Lync, su piattaforma Windows e Mac OSX, che per mezzo di un unico client, permette chiamate video e vocali, Lync meeting, presence e messaggistica istantanea (IM) e features avanzate come il trasferimento di file e la condivisione del desktop, il tutto disponibile sia internamente ma anche esternamente tra aziende con cui si è effettuata la federation.
Il client Lync è anche disponibile per device mobili con Android, Windows Phone e Apple IOS.
Però Microsoft non ha creato nessun client Lync per linux desktop, lasciando di fatto “isolati” dalle comunicazioni Lync questi utenti.
Leggi il seguito di questo post »

Health Check Exchange 2010

Postato il

logosIn un ottica di monitoraggio del servizio di posta elettronica, ormai  business critical per le aziende e prioritario per tutte le aree IT che se ne occupano , segnalo uno script powershell davvero fenomenale a tal scopo, per una infrastrutura gestita da Microsoft Exchange 2010.
L’autore dello script  Test-ExchangeServerHealth.ps1, è l’australiano  Paul Cunningham autore dell’eccellente sito exchangeserverpro.com.
In pratica questo script poweshell esegue un health check sull’intero ambiente exchange, ed include oltre allo stato di tutti i server, lo stato del DAG (Database Availability Group), le Transport Queue, le public folder, etc.., e infine lo stato di tutti i database, producendo come output un report HTML che è possibile inviare ad un indirizzo email.
Leggi il seguito di questo post »

Abilitare e disabilitare ActiveSync per utenti membri di un gruppo AD (Exchange 2010 SP1)

Postato il

MS_Exchange_ActiveSyncPer impostazione predefinita, su Exchange 2010, il protocollo ActiveSync è abilitato, quindi tutti gli utenti che dispongono di una mailbox, e conoscono  i parametri di connessione, possono sincronizzare i propri smartphone con la mailbox aziendale, presente sul server Microsoft Exchange.
Finqui tutto nella norma almeno che non si vogliano rivedere le politiche aziendali di sicurezza e abilitare solo alcuni utenti all’utilizzo della mail aziendale sul proprio smartphone personale, avendo così un controllo più granulare.
Sul protocollo ActiveSync è possibile eseguire le seguenti attività :

  • Abilitare e disabilitare Exchange ActiveSync per singoli utenti
  • Impostare criteri quali la lunghezza minima della password, il blocco del dispositivo e il numero massimo di tentativi di immissione della password non riusciti.
  • Avviare la cancellazione remota per cancellare tutti i dati da un telefono cellulare perduto o rubato.
  • Eseguire numerosi rapporti per la visualizzazione o l’esportazione in un rapporto di segnalazione

Leggi il seguito di questo post »

Ottenere un elenco di Windows Services, Scheduled Tasks e Application Pools di uno specifico utente di dominio

Postato il Aggiornato il

powershellSpesso in un dominio aziendale Active Directory, si creano utenti che vengono utilizzati esclusivamente per lanciare servizi, task schedulati o per application pool di IIS.
Se non si documenta dettagliatamente  dove queste utenze vengono utilizzate, ovvero su server e apparati di rete, si finisce per perderne traccia e spesso anche solo un cambiamento periodico di password, dovute a policy aziendali di sicurezza, può rappresentare un problema, come da esempio blocacre un determinato servizio.
Esiste, fortunatamente, uno script PowerShell che può  scansionare un host o un array di host (un elenco di host), in grado di elencare tutti i servizi, i tasks schedulati e le application pool per un determinato utente di dominio. Leggi il seguito di questo post »