Ultimi Aggiornamenti degli Eventi

Upgrade Proxmox Ve 2.3 alla 3.1

Postato il Aggiornato il

upgrade_proxmoxL’aggiornamento di un server proxmox ve 2.3 alla ultimissima versione 3.1, può essere effettuata in due modalità.
La prima consiste nel fare una nuova installazione direttamente della 3.1 sullo stesso server e ripristinare le VM e/o i CT dal backup.
Questa modalità è però più indicata nel caso si voglia fare una nuova installazione su hardware diverso e magari più performante.
La seconda consiste nell’aggiornare  proxmox ve  utilizzando uno script e qualche comando via shell.
Leggi il seguito di questo post »

Annunci

HackInBo il primo evento gratuito di sicurezza informatica a Bologna

Postato il Aggiornato il

Logo_HackinboSegnalo questa interessante e lodevole iniziativa HackInBO, il primo evento gratuito sulla sicurezza informatica, che si terrà il 20 Settembre nella mia città, Bologna.
Il tema di questa prima edizione sarà “La Sicurezza Aziendale”, quindi una buona occasione per discutere di tematiche riguardanti l’IT-Security nelle aziende, materia cara  ai manager IT, ai sistemisti, ma anche a tutti gli appassionati di questo argomento e che desiderano approfondirlo.
Sul sito ufficiale hackinbo.it trovate tutte le info sul programma e sui relatori.
Per rimanere aggiornati sull’evento è stata sviluppata una apposita app per Android.
Rivolgo il mio plauso agli organizzatori, sostenitori e ai relatori di questa iniziativa che davvero mancava e che merita la più ampia visibilità.Bravi! 😉

IZ

Backup e restore vmware esxi 5.0/5.1 host configuration

Postato il Aggiornato il

powerclilogoSul interessante blog  Shogan.tech di Sean Duffy, vmware specialist, ho trovato una comoda utility, da lui realizzata, per effettuare il backup e il restore della configurazione degli host vmware esxi 5.0 e 5.1.
L’utility, attualmente alla versione 1.3, scritta utilizzando comandi PowerCLI 5.0 e 5.1 e PowerShell, lancia una GUI che permette di fare il backup della configurazione degli host esxi, su un percorso di rete o sul disco locale.
Per prima cosa occorre installare la VMware vSphere PowerCLI 5.1 e poi abilitare l’esecuzione remota degli script su powershell ovvero mandarla in esecuzione come amministratori e digitare il seguente comando:

Leggi il seguito di questo post »

Proxmox Virtual Environment 3.1

Postato il Aggiornato il

proxmox-virtual-environmentIl team di proxmox ve non conosce davvero soste nello sviluppo di questa ottima piattaforma e il 21 Agosto ha rilasciato la versione 3.1.
Questa versione è stata dotata di nuove e interessanti funzionalità e servizi, tra cui due nuovi repository di pacchetti, aggiornamenti tramite interfaccia grafica (GUI), l’introduzione della tecnologia SPICE (Simple Protocol for Independent Computing Environments), Un plugin per utilizzare GlusterFS e  un significativo calo dei prezzi sul servizio di abbonamento mensile comunità da EUR 9,90 a EUR 4,16.
Leggi il seguito di questo post »

Openfiler migra a CentOS

Postato il Aggiornato il

logo_opncentosOpenfiler, la distribuzione per realizzare SAN e NAS, che attualmente è basata su rPath (basata a sua volta su Fedora), sarà migrata a CentOS, la distribuzione derivata da Redhat, così come è stato annunciato dal team di sviluppo il 22 Luglio.
In seguito al cambio della distribuzione di base, anche il package manager di default sarà diverso.
Infatti al posto di Conary manager, Openfiler userà Yum, il packet manager di pacchetti RPM usato in Redhat e derivate.
Leggi il seguito di questo post »

Smoothwall Express 3.1 Release Candidate 2

Postato il Aggiornato il

tiki-download_file.php Dal 23 Luglio 2013 è disponibile la versione 3.1 RC 2 della distribuzione linux hardeing firewall “Smoothwall Express”.
La versione corrente è arrivata dopo quattro anni di sforzi, patch e ben 3 service pack.
Non si tratta di una versione completamente rinnovata ma bensì di un refresh della 3.0, con correzioni di alcuni bug ma anche importanti novità introdotte. Leggi il seguito di questo post »

Proxmox Virtual Environment 3.0

Postato il Aggiornato il

Proxmox-Virtual-EnvironmentIl 24 Maggio è stata rilasciata la versione definitiva di proxmox ve 3.0 .
La piattaforma è basata ora sulla Debian 7 (Wheezy), rispetto alla precedente versione 2.3, basata sulla Debian 6.x, e presenta diverse novità.
Le principali novità, ed anche le più attese, sono la possibilità di creare Template di macchine virtuali KVM e poterne effettuare il deploy e viceversa, di convertire macchine virtuali in template.
Leggi il seguito di questo post »

Proxmox Virtual Environment – overview

Postato il Aggiornato il

logo_proxProxmox VE è un progetto open source sviluppato e mantenuto dall’austriaca Proxmox Server Solution GmbH con il patrocinio della Internet foundation Austria (IPA) rilasciato sotto licenza GNU GPL 3.
Proxmox Ve è una piattaforma di virtualizzazione, ovvero un  hypervisor di tipo bare metal, basata su Linux Debian 6 Squeeze a 64bit, che integra in un unica soluzione, diverse tecnologie di virtualizzazione come KVM e OpenVZ.
L’ambiente è pronto in pochi minuti e permette di eseguire facilmente macchine e appliance virtuali, il tutto gestibile tramite una semplice interfaccia web.
Leggi il seguito di questo post »

Health Check Exchange 2010

Postato il

logosIn un ottica di monitoraggio del servizio di posta elettronica, ormai  business critical per le aziende e prioritario per tutte le aree IT che se ne occupano , segnalo uno script powershell davvero fenomenale a tal scopo, per una infrastrutura gestita da Microsoft Exchange 2010.
L’autore dello script  Test-ExchangeServerHealth.ps1, è l’australiano  Paul Cunningham autore dell’eccellente sito exchangeserverpro.com.
In pratica questo script poweshell esegue un health check sull’intero ambiente exchange, ed include oltre allo stato di tutti i server, lo stato del DAG (Database Availability Group), le Transport Queue, le public folder, etc.., e infine lo stato di tutti i database, producendo come output un report HTML che è possibile inviare ad un indirizzo email.
Leggi il seguito di questo post »

Abilitare e disabilitare ActiveSync per utenti membri di un gruppo AD (Exchange 2010 SP1)

Postato il

MS_Exchange_ActiveSyncPer impostazione predefinita, su Exchange 2010, il protocollo ActiveSync è abilitato, quindi tutti gli utenti che dispongono di una mailbox, e conoscono  i parametri di connessione, possono sincronizzare i propri smartphone con la mailbox aziendale, presente sul server Microsoft Exchange.
Finqui tutto nella norma almeno che non si vogliano rivedere le politiche aziendali di sicurezza e abilitare solo alcuni utenti all’utilizzo della mail aziendale sul proprio smartphone personale, avendo così un controllo più granulare.
Sul protocollo ActiveSync è possibile eseguire le seguenti attività :

  • Abilitare e disabilitare Exchange ActiveSync per singoli utenti
  • Impostare criteri quali la lunghezza minima della password, il blocco del dispositivo e il numero massimo di tentativi di immissione della password non riusciti.
  • Avviare la cancellazione remota per cancellare tutti i dati da un telefono cellulare perduto o rubato.
  • Eseguire numerosi rapporti per la visualizzazione o l’esportazione in un rapporto di segnalazione

Leggi il seguito di questo post »

Upgrade vmware esxi free 5.0 alla versione 5.1

Postato il Aggiornato il

esxi_07L’aggiornamento di vmware esxi free (non gestito dal vCenter) dalla  5.0 alla 5.1 è abbastanza semplice e simile a quella per aggiornare la 5.0 con le varie patch come descritto in quest altro mio post, e non necessita di dover reinstallare da zero il sistema.
Occorre scaricare dal sito vmware il pacchetto  dell’aggiornamento chiamato “VMware-ESXi-5.1.0-799733-depot.zip” scaricabile qui , previa registrazione sul sito stesso.
E’ necessario spegnere tutte le virtual machine attive sull’host esxi da aggiornare e mettererlo in manteinence mode, e se già non lo fosse, attivare il servizio SSH per accedere allo stesso host e copiare il pacchetto d’aggiornamento sul datastore locale.
Leggi il seguito di questo post »

Qualcomm Atheros AR8161 PCI-E Gigabit Ethernet Controller…e Linux Mint 14

Postato il Aggiornato il

Untitled 1Un amico ha acquistato un computerone da gioco, basato sulla scheda madre Gigabyte Z77-D3H decidendo di installare l’ottima distrubuzione Linux Mint 14, nome in codice Nadia.
Qui entro in ballo io come “linuxiano” e mi occupo quindi della sua installazione che è filata liscia come l’olio fino al momento della messa in rete del sistema, che non riconosceva in nessun modo la scheda di rete integrata ovvero, una Qualcomm Atheros AR8161 PCI-E Gigabit Ethernet Controller.
Leggi il seguito di questo post »

Ottenere un elenco di Windows Services, Scheduled Tasks e Application Pools di uno specifico utente di dominio

Postato il Aggiornato il

powershellSpesso in un dominio aziendale Active Directory, si creano utenti che vengono utilizzati esclusivamente per lanciare servizi, task schedulati o per application pool di IIS.
Se non si documenta dettagliatamente  dove queste utenze vengono utilizzate, ovvero su server e apparati di rete, si finisce per perderne traccia e spesso anche solo un cambiamento periodico di password, dovute a policy aziendali di sicurezza, può rappresentare un problema, come da esempio blocacre un determinato servizio.
Esiste, fortunatamente, uno script PowerShell che può  scansionare un host o un array di host (un elenco di host), in grado di elencare tutti i servizi, i tasks schedulati e le application pool per un determinato utente di dominio. Leggi il seguito di questo post »