vsphere

Upgrade vmware esxi free 5.1 alla versione 5.5

Postato il Aggiornato il

esxi5.5Il 22 Settembre VMWARE ha rilasciato la versione 5.5 dell’hypervisor vSphere esxi.
Le nuove features le trovate elencate sui siti di seguito e su molti altri nel web:
http://www.vmware.com/it/products/vsphere/features/esxi-hypervisor.html
http://www.dpmworld.net/2013/08/30/vmware-annuncia-vsphere-5-5/
http://vinfrastructure.it/2013/09/vmware-vsphere-5-5-whats-new/
http://www.vmwareandme.com/2013/11/best-10-differences-between-esxi-51-and.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+Vmwareandme+%28VMwareAndME%29#.Uo5VCOIlK2I
Sembra giunto quindi il momento di aggiornare la precedente versione 5.1 alla 5.5 senza indugio ma occorre fare prima una serie di considerazioni.
Leggi il seguito di questo post »

VirtualCenter su Linux

Postato il Aggiornato il

vcenter_linux

Da tempo mi chiedevo se  il Virtual Center fosse disponibile anche per linux, oltre che per windows, contribuendo così a rendere notevolmente più stabile tutta la Virtual infrastructure, data l’importante e prioritaria funzione di questo software al suo interno.
Curiosando doviziosamente sul sito di vmware ho trovato una versione beta del vcenter su linux grosso modo di quasi un anno fa già bella e pronta come Virtual appliance.
Questa macchina virtuale è una versione beta del Vcenter 2.5 ed è basata su una distribuzione linux CentOS 5 appositamente customizzata.
Sembra comunque che la notizia sia ufficiale (link all’articolo) di future release per linux da sia del vcenter e speriamo anche del VI client che tra l’altro farebbe risparmiare alle aziende i costi per le licenze Microsoft. (la guerra tra Redmond e Vmware per la virtualizzazione è fatta anche di queste sottigliezze!)
Qui
trovate il link alla sezione del sito vmware dedicata al beta con la possibilità di scaricare la virtual appliance, occorre registrarsi, e il manuale.
La virtual appliance è disponibile in due formati: zip e ovf.
La prima è disponibile per prodotti come Workstation 5.5 o successivi, VMware Player 2.0 o successivi  e VMware Server 2.0 o successivi.
La seconda, in formato ovf  (Open Virtual Machine Format), è disponibile per VMware esx e esxi.
Fondamentalmente questa versione beta è identica alla versione per windows ma non supporta determinati componenti e funzionalità che elenco di seguito.

Leggi il seguito di questo post »

Aggiornare vmware esxi dalla 3.5 alla 4.0 senza Virtual Center

Postato il Aggiornato il

vmware_logo3In questo post illustrerò come sia semplice effettuare l’upgrade di vmware esxi dalla versione 3.5 alla recente 4.0 vSphere senza l’ausilio di Virtual Center ma utilizzando il “vSphere Host Update Utility 4.0” che si ottiene gratuitamente insieme all’esxi 4.0.
Ricordo anzitutto che la versione 4  è dedicata e certificata per hardware a 64 bit per cui se avete hardware a 32 bit mantenete la 3.5 aggiornandola fino all’attuale update 4.
Registrasi sul sito di vmware e logarsi per accedere alla pagina di download di esxi 4.o e fare il download di “VMware ESXi 4.0 (upgrade ZIP)” e “VMware vSphere Client and Host Update Utility” come da figura sottostante.

Alcune considerazioni importanti prima di effettuare l’upgrade:

  1. Controllare che l’hardware dell’host da aggiornare sia presente nella HCL (Hardware compatibility list).
  2. Non chiudere il vSphere Host Update Utility durante l’aggiornamento.
  3. L’host esxi deve avere almeno 2GB di ram installata.
  4. Dopo l’aggiornamento l’host esx è in “evaluation mode” per 60gg dopodiché bisognerà immettere una licenza (viene rilasciata gratuitamente al momento in cui si scarica esxi 4).
  5. Prima di procedere con l’aggiornamento l’host deve essere posto in “maintenance mode” e le vm spente.

Leggi il seguito di questo post »