Vmware

Photon: linux by VMWARE

Postato il Aggiornato il

Photon-OSPhoton è un progetto open source di VMWARE che ha dato vita ad un sistema operativo, basato su linux (RPM based), ottimizzato e pensato per il deploy e lo sviluppo di applicazioni native nel cloud e isolate in container.
Il progetto è in fase di tecnology preview ed è stato sviluppato per essere avviato molto velocemente ed avere dimensioni molto ridotte,  completamente compatibile con le piattaforme vmware vSphere 5.5 e la recentissima 6.0.
Supporta i formati container più comuni tra cui Docker, Rocket (RKT) e Garden e include il sistema di gestione dei pacchetti Yum.
Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Sexilog: free syslog server per vmware.

Postato il Aggiornato il

sexilogSexilog è un free syslog server ottimizzato per gli ambienti VMware vSphere cioè per gli host esxi e per i vCenter, ma può essere utilizzato anche per la raccolta dati di macchine windows.
Sexilog offre una grande capacità di analisi di logs ma ha anche la funzione di monitoraggio in tempo reale, in combinazione con dashboards altamente personalizzabili, consultabili via interfaccia web.
SexiLog si basa sulla suite ELK, sigla composta dai componenti Elasticsearch Logstash Kibana, oltre ad alcuni strumenti Curator, Riemann e nodes.js.
Leggi il seguito di questo post »

Upgrade vmware esxi free 5.5 alla versione 6.0

Postato il Aggiornato il

esxi5-5Vmware ha rilasciato la versione 6.0 di vSphere insieme alla relativa versione free dell’hypervisor ESXi.
Qui trovate, spiegato in maniera chiara e dettagliata, le novità e le funzioni introdotte in tutta la piattaforma.
ll file binario è disponibile nella pagina di download del prodotto ed è identico sia per la versione free che per quella a pagamento, la differenza la fa ovviamente la licenza, che non ha scadenza.

Leggi il seguito di questo post »

Iperius Backup Advanced VM(ware)

Postato il Aggiornato il

iperius-backup-vmware-esxiTra i partner tecnici delle due ultime edizioni di HackInBo c’era Iperius Backup, software di backup made in Italy, sviluppato e commercializzato dall’azienda marchigiana Enter Srl.
Grazie ad un post di un lettore ho conosciuto la versione Advanced VM che, con una sola licenza perpetua, permette di fare il backup di macchine virtuali che girano su Vmware ESXi e vSphere Hypervisor (ESXi Free).
Non ci sono limitazioni nè per il numero di macchine virtuali di cui si fa in backup, nè per il numero di host esxi a cui è possibile collegarsi, ed è possibile fare il backup a “caldo” delle vm su diversi dispositivi (Dischi esterni, NAS, Tape LTO, etc..).
Leggi il seguito di questo post »

Installare vmware tools su Zen Load Balancer in esxi 5.5

Postato il Aggiornato il

zen_logoData la solidità e la scalabilità delle infrastrutture virtuali, è possibile virtualizzare anche soluzioni di networking, che prima si ritenevano esclusivamente hardware o bare metal come i firewall, vedi post su smoothwall, e i bilanciatori di carico.
Parliamo di Zen Load balancer (community version) , progetto open source basato su Debian, che permette di realizzare un ottima infrastruttura per la distribuzione e il bilanciamento del carico di rete anche in alta disponibilità per m olte tipologie di server farm, richiedendo minime risorse.
La gestione avviene tramite un’interfaccia web ed è veloce da implementare su una infrastruttura VMWare, dove per utilizzare al meglio le funzionalità e la comunicazione tra le macchine virtuali e l’hypervisor esxi occorre che siano installati i vmware tools.
Leggi il seguito di questo post »

vmware ESXi 5.5 affetto da vulnerabilità OpenSSL Heartbleed

Postato il Aggiornato il

heartbleed_logol’8 Aprile 2014 è stata resa nota una vulnerabilità su OpenSSL nota come Heartbleed (CVE-2014-0160). e molti sistemi operativi sono vulnerabili, tra cui Debian Wheezy, Ubuntu 12.04.4 LTS, CentOS 6.5, Fedora 18, OpenBSD 5.3, FreeBSD 8.4, NetBSD 5.0.2 and OpenSUSE 12.2.
OpenSSL è utilizzato anche sui web server più usati, Apache e nginx, così come sui server vpn, server mail, etc, ma anche vmware esxi utilizza, per le comunicazioni criptate OpenSSL,  e la versione 5.5 è affetta proprio ufficialmente dal bug heartbleed, come specifica la stessa vmware in un comunicato (KB2076225), e per l’esattezza la versione affetta  è OpenSSL 1.0.1/1.0.1f, mentre la versionesenza bug è  la OpenSSL 1.0.1g 7 Apr 2014.
Per verificare se gli host esxi 5.5 presentano la vulnerabilità digitare il seguente comando in console:
Leggi il seguito di questo post »

XSIbackup: free Open Source backup software per Vmware ESXi 5.1 e 5.5

Immagine Postato il Aggiornato il

logo_xsibackupXSI (Xerox Server Intelligently) backup è un software open source, rilasciato sotto licenza GPL3, progettato per effettuare il backup delle macchine virtuali, anche a caldo, di host vmware esxi free versione 5.1.0 e superiori.
XSI backup è sviluppato e mantenuto dalla spagnola 33hops, ed è  un tool a riga di comando, la versione attualmente disponibile è la 3.00, che utillizza gli ESXi built-in command line (vmkfstool), per effettuare dei backup delle macchine virtuali sia in modalità a “caldo” (hot backup) , ovvero a vm accessa, sia in modalità a “freddo” (cold backup) ovvero viene effettuato automaticamente lo shutdown della macchine virtuali e avviata la copia.
Dall’attuale versione 3.0.0 è stata inserita la possibilità di installare un proprio cron, senza modificare quello nativo di esxi, e di creare anche un proprio crontab.
Altra funzione prevista nelle future versioni sarà la live migration da un host esxi ad un’altro.
Leggi il seguito di questo post »

Upgrade vmware esxi free 5.1 alla versione 5.5

Postato il Aggiornato il

esxi5.5Il 22 Settembre VMWARE ha rilasciato la versione 5.5 dell’hypervisor vSphere esxi.
Le nuove features le trovate elencate sui siti di seguito e su molti altri nel web:
http://www.vmware.com/it/products/vsphere/features/esxi-hypervisor.html
http://www.dpmworld.net/2013/08/30/vmware-annuncia-vsphere-5-5/
http://vinfrastructure.it/2013/09/vmware-vsphere-5-5-whats-new/
http://www.vmwareandme.com/2013/11/best-10-differences-between-esxi-51-and.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+Vmwareandme+%28VMwareAndME%29#.Uo5VCOIlK2I
Sembra giunto quindi il momento di aggiornare la precedente versione 5.1 alla 5.5 senza indugio ma occorre fare prima una serie di considerazioni.
Leggi il seguito di questo post »

Backup e restore vmware esxi 5.0/5.1 host configuration

Postato il Aggiornato il

powerclilogoSul interessante blog  Shogan.tech di Sean Duffy, vmware specialist, ho trovato una comoda utility, da lui realizzata, per effettuare il backup e il restore della configurazione degli host vmware esxi 5.0 e 5.1.
L’utility, attualmente alla versione 1.3, scritta utilizzando comandi PowerCLI 5.0 e 5.1 e PowerShell, lancia una GUI che permette di fare il backup della configurazione degli host esxi, su un percorso di rete o sul disco locale.
Per prima cosa occorre installare la VMware vSphere PowerCLI 5.1 e poi abilitare l’esecuzione remota degli script su powershell ovvero mandarla in esecuzione come amministratori e digitare il seguente comando:

Leggi il seguito di questo post »

Upgrade vmware esxi free 5.0 alla versione 5.1

Postato il Aggiornato il

esxi_07L’aggiornamento di vmware esxi free (non gestito dal vCenter) dalla  5.0 alla 5.1 è abbastanza semplice e simile a quella per aggiornare la 5.0 con le varie patch come descritto in quest altro mio post, e non necessita di dover reinstallare da zero il sistema.
Occorre scaricare dal sito vmware il pacchetto  dell’aggiornamento chiamato “VMware-ESXi-5.1.0-799733-depot.zip” scaricabile qui , previa registrazione sul sito stesso.
E’ necessario spegnere tutte le virtual machine attive sull’host esxi da aggiornare e mettererlo in manteinence mode, e se già non lo fosse, attivare il servizio SSH per accedere allo stesso host e copiare il pacchetto d’aggiornamento sul datastore locale.
Leggi il seguito di questo post »

vCenter Server 5 Virtual Appliance (vCSA) Linux Based – configuration 3a parte

Postato il Aggiornato il

Segue dalla parte seconda

Menù Network

In questo menu si configura chiaramente tutta la parte di network:

tab “Status”:

Leggi il seguito di questo post »

vCenter Server 5 Virtual Appliance (vCSA) Linux Based – configuration 2a parte

Postato il Aggiornato il

Segue dalla parte prima

Vediamo le altre opzioni di configurazione del vCSA:
Nel menù vCenter Server:
Nel tab “Settings” possiamo dimensionare la size dell’inventory di host e vm (Small-Medium-Large) e configurare le porte dei vari servizi:

Leggi il seguito di questo post »

vCenter Server 5 Virtual Appliance (vCSA) Linux Based – configuration 1a parte

Postato il Aggiornato il

Dopo il deploy della virtual appliance del vCSA avviamo la vm:

Leggi il seguito di questo post »